venerdì 30 aprile 2010

LE CAMILLE

Carissimi amici, scusate il silenzio, scusate l'assenza, ma tra l'aumento dei miei impegni e la decisione di stare a dieta il più possibilie, sto veramente cucinando pochino. Ho chiesto aiuto a voi e la mia cara Sandra ha risposto inviandomi con grande velocità ben due ricette. Unico mio rammarico è che le sue squisitezze a me non le cucina ;-). Grazie Sandra! Ecco a voi la prima...



INGREDIENTI per circa 12 tortine:
1 uovo
100 gr di zucchero
50 gr di farina (o granella) di mandorle
150 gr di carote grattugiate
50 ml di olio di semi
50 ml di latte
50 ml di succo d'arancia
150 gr di farina (oppure 100 gr di farina e 50 gr di amido per dolci)
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 bustina di vanillina (si può omettere)

PREPARAZIONE
Montare le uova e lo zucchero, deve risultare un composto spumoso, aggiungere le carote e le mandorle sempre mescolando. 
Aggiungere olio, latte, succo d'arancia e la farina setacciata con il lievito e la vanillina. 
Continuare a sbattere con le fruste (meglio se elettriche) finché l'impasto non risulti omogeneo. 
Versare negli stampi e infornare per 20/25 minuti a 180°. Volendo è possibile inserire dei pirottini in carta dentro gli stampi evitando così di ungerli ed infarinarli. Lasciare riposare 5 minuti negli stampi, in seguito sformare e lasciare a raffreddare su una gratella. Conservate in un contenitore ermetico rimangono morbide per alcuni giorni.

sabato 17 aprile 2010

TORTA SOFFICE ALLA BANANA

Ciao a tutti! Chiedo scusa per il silenzio di quest'ultimo periodo, ma sono stata molto impegnata! Ho anche cucinato poco e quindi approfitterò di una delle ricette che mi aveva mandato Azzurra. Dev'essere buonissima :-)

Ed ecco allora!

INGREDIENTI

- 250 gr. di farina
- 180 gr. zucchero (o 140 gr. fruttosio)
- 60 gr. latte parz. screm.
- 120 gr. burro morbido
- 2 uova
- 2 banane
- 1 fialetta aroma limone
- 1 bustina vanillina
- 1 pizzico di sale
- 1 bustina di lievito per dolci
- zucchero a velo per la decorazione
- nutella per la farcitura

PREPARAZIONE

Sbattere lo zucchero (o il fruttosio) con le uova, aggiungere poco a poco il burro, il latte, gli aromi e il pizzico di sale. 
Tritare o schiacciare con la forchetta le due banane e unire al composto. 
Aggiungere la farina e il lievito e lavorare per un min la pasta. 
Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato o foderato di carta forno e far cuocere nella parte inferiore del forno preriscaldato a 165° per circa 30-32 min. Far raffreddare. 
Tagliare la torta a metà in modo da ottenerne due dischi di uguale spessore. Farcire con la nutella (o cioccolato, o mamellata...come si vuole). Cospargere la torta con zucchero a velo.

domenica 4 aprile 2010

LE CAROTE DI PESACH

Ciao a tutti, come qualcuno saprà, e molti altri no, in questi giorni è la festa ebraica di Pesach, che festeggia l'uscita degli ebrei dall'Egitto. Insieme ad altre, una caratteristica di Pesach è il divieto di mangiare cibo lievitato, perchè i nostri padri scapparono di fretta, e non ebbero modo di far lievitare il pane.
Un'altra cosa che si fa, sono due cene in cui si legge un libro che parla dell'uscita dall'Egitto. In questa occasione io cucino sempre la stessa cosa, che in realtà non ha nessun'attinenza con la festa, ma viene bene e piace! Insomma tutto sto spiegone per:

INGREDIENTI
  • Carote
  • Uvette
  • Semini di anice, o di finocchio
  • Sale
  • Olio
PROCEDIMENTO

Tagliare le carote a rondelle. Mettere un pò d'olio in una padella, aggiungere le carote. Ammollare le uvette e poi aggiungerle insieme ai semini e sale. Girare molto spesso fino a cottura (verranno belle abbrustolite).
Se rimangono troppo unte, asciugatele un pò con lo scottex.
Se preferite essere meno presenti durante la cottura, insieme all'olio potete aggiungere un pò d'acqua. Saranno un pò meno buone, ma anche più leggere. Insomma, fate voi!!

Insomma, tra il racconto di quanto era cattivo il faraone e le piaghe che Dio mandò agli Egizi, perchè non lasciavano liberi gli Ebrei, le mie carote riscuotono sempre un discreto successo!