domenica 18 ottobre 2009

TAJINE DI AGNELLO ALLE PRUGNE (SENZA TAJINE)

Una cosa che adoro è l'unione di dolce e salato e un'altra è l'agnello...grazie a queste mie passioni ho scoperto questa ricetta Nord Africana: il tajine di agnello alle prugne. 

Dopo tutte le vostre belle ricette, ne metto di nuovo una mia! Questo piatto è buonissimo e si fa al forno se non si possiede un tajine. Il tajine è un attrezzo di cottura marocchino che si pone direttamentre sul fuoco, utilizzato per moltissime ricette della tradizione Nord Africana, a base di manzo, pollo o agnello e verdure o frutta, come in questo caso. Come ben saprete non vi è uso della carne di maiale, in quanto ne è assolutamente vietato il consumo dalla religione islamica (come in quella ebraica).

Tajine marocchini
Tajine marocchini
A casa mia si è mangiato per lo Shabbat, il sabato, giorno di riposo per la religione ebraica.
Infatti questi piatti li trovamo anche nella tradizione marocchina ebraica e visto che in famiglia ci piace la contaminazione e la sperimentazione di ricette internazionali, abbiamo provato questa deliziosa ricetta con l'agnello, la mia carne preferita in assoluto.

Avvertenza: il piatto è delizioso, ma ci vuole un'ora e mezza per la cottura, quindi organizzatevi per tempo, se lo volete mangiare stasera!!!

INGREDIENTI
  • 700 gr di spalla d'agnello
  • 200 gr di prugne secche
  • una cipolla
  • 2 spicchi d'aglio
  • 50 gr di mandorle pelate
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • cannella q.b.
  • mezzo cucchiaino di zenzero in polvere
  • mezza bustina di zafferano
  • 6 cucchiaio di olio extravergine
  • sale
  • Cous cous per accompagnare
    Tajine di agnello alle prugne
    Tajine di agnello alle prugne

PREPARAZIONE

Mettete le prugne in un pentolino con acqua tiepida e lasciatele ammorbidire per mezz'ora. Unite la cannella e lo zucchero e fatele sobbollire per 10 minuti. Le prugne devono essere sempre coperte d'acqua.

Sbucciate l'aglio e la cipolla, tritateli e soffriggeteli con 5 cucchiai d'olio con lo zenzero e lo zafferano.

Unite la carne tagliata a pezzetti al soffritto e rosolatela a fiamma vivace per 10 minuti, mescolando in continuazione. Aggiungete anche le prugne ed il loro liquido di cottura, salate, trasferite in un recipiente adatto ad andare in forno.
Coprite e mettete in forno a 180° per un'ora e mezzo.

Intanto dorate le mandorle in un padellino con l'olio restante e tostate il sesamo senza condimento.

In fine metteteli sulla carne una volta cotta e servite insieme al cous cous (che preparerete seguendo le istruzioni sulla scatola, per oggi mi sembra di avervi già spiegato abbastanza).

Nessun commento: